Ulteriori informazioni su PathVysion

KIT DI SONDE DNA PATHVYSION HER-2

 

Risultati affidabili

Il kit di sonde DNA PathVysion HER-2 è uno dei primi esempi di ciò che viene riconosciuto come gestione della malattia genomica o medicina personalizzata. Ciò significa che il test consente di abilitare la valutazione accurata delle condizioni di HER-2 su pazienti al livello del DNA con un elevato grado di accuratezza e aiuta i medici a prendere la decisione terapeutica più appropriata basata sul profilo genetico proprio del paziente.

 

PathVysion è uno dei test preferiti per valutare lo stato di HER-2:

  • la tecnica FISH è considerata il gold standard per la valutazione di HER-2.
  • Gli studi indicano che FISH è in grado di valutare in modo accurato e riproducibile i tumori in base allo stato di HER-2.
  • PathVysion presenta una migliore concordanza rispetto al test IHC tra laboratori locali e centrali
  • La sonda per il centromero del cromosoma 17 agisce come un controllo interno e corregge la polisomia (identifica l'amplificazione genica rispetto alla polisomia del cromosoma 17) e il troncamento nucleare
  • Sistemi di imaging automatizzati approvati dalla FDA sono disponibili per PathVysion**

** http://www.fda.gov/ Abbott AutoVysion approvato a ott. 2004, Bioview Duet approvato a ott. 2008, Ikonisys oncoFISH HER2 approvato a ott. 2008

 

Sonde PathVysion per FISH marcate direttamente forniscono risultati definitivi a livello molecolare. Il test utilizza sonde fluorescenti per "colorare" i geni HER-2 nel nucleo della cellula tumorale, per vedere se il numero di copie del gene è normale o meno. L'interpretazione è obiettiva: i risultati sono ottenuti mediante il conteggio dei segnali fluorescenti (punti). Inoltre, poiché questo test misura il materiale genetico, che è molto stabile, la preparazione del tessuto influisce molto poco sul risultato del test.

 
 
 
 
Pazienti

Benvenuti

Una donna con diagnosi recente di cancro della mammella deve lavorare con il suo medico per stabilire i passi successivi da intraprendere sia per l'esecuzione dei test che per il trattamento. Lo stato di HER-2 fornisce informazioni che possono aiutare tu e il tuo medico a decidere come affrontare nel modo migliore le scelte terapeutiche.

patient-home.jpg

Questa sezione fornisce le informazioni necessarie:

Informazioni su HER-2 e sui test per HER-2

HER-2

HER-2 sta per Human Epidermal Growth Factor Receptor 2 (Recettore di tipo 2 del fattore di crescita epidermico umano). Il gene HER-2 è uno delle migliaia di geni che compongono il codice genetico di ogni persona vivente ed è presente nel nucleo di tutte le cellule umane, comprese le cellule del tessuto mammario. Il gene HER-2 fornisce il modello per la fabbricazione della proteina HER-2. Questa proteina, che è adesa alla membrana cellulare, regola la crescita e la funzione delle cellule normali.

 

Quantità anormalmente elevate del gene HER-2 sono state associate ad una crescita rapida di cellule tumorali, alla resistenza alla terapia e a periodi liberi dalla malattia più brevi e alla sopravvivenza globale. Circa il 20-25%, o 1 caso su 4, di cancro della mammella hanno una quantità anormalmente elevata del gene HER-2, e sono considerati HER-2 positivi. 

 

Valutazione di HER-2

Attualmente i medici riconoscono che conoscere lo stato di HER-2 di una paziente è importante per capire come trattare il cancro al seno.

 

Lo stato di HER-2 è un forte elemento predittivo indipendente della prognosi e della progressione libera da malattia. Alcuni trattamenti per il tumore al seno sono più efficaci per le donne che hanno un eccesso del gene HER-2. Pertanto, determinare lo stato HER-2 di una donna può rappresentare un punto critico per il medico per decidere le modalità di approccio alle scelte terapeutiche. Le pazienti HER-2 positive possono rispondere ad una terapia mirata anti-HER-2 con Herceptin® (trastuzumab) per il trattamento del cancro della mammella HER-2 positivo.

 

I rischi di una valutazione errata dello stato di HER-2 possono essere significativi: false valutazioni positive possono portare a decisioni mediche inappropriate, che sottopongono una paziente a terapie non necessarie. Al contrario, false valutazioni negative possono privare una paziente di una terapia potenzialmente vantaggiosa.

 

Per ulteriori informazioni su Herceptin®, visitare il sito www.herceptin.com.

 

Chi dovrebbe essere testato?

Sia il National Comprehensive Cancer Network (NCCN®) che l'American Society of Clinical Oncology (ASCO®) consigliano di determinare lo stato di HER-2 per tutte le pazienti con carcinoma mammario invasivo.

 

Anche se è raccomandato alla diagnosi iniziale, lo stato HER-2 può essere anche determinato in qualsiasi momento dopo la diagnosi iniziale. All'interno della comunità medica si dibatte sul fatto se lo stato HER-2 debba essere valutato ad ogni ricorrenza o recidiva di cancro della mammella invasivo.

 

Tipi di test per HER-2

Opzioni per testare HER-2: perché la tecnologia FISH è importante

Test per determinare la misura dello stato HER-2 o il numero di copie del gene o della proteina. I due tipi di test più utilizzati sono l'immunoistochimica (IHC) e l'ibridazione fluorescente in situ (FISH). Il test PathVysion impiega la tecnologia FISH per determinare lo stato di HER-2.

 

Il test IHC è un test basato sulle proteine che viene utilizzato per determinare la quantità totale dei recettori HER-2 sulla superficie della cellula. Per fare questo, la superficie della cellula è "colorata" con un anticorpo. La proteina di superficie misurata mediante IHC può essere danneggiata durante la fase di preparazione del campione di tessuto e questo può causare variabilità nei risultati. Un patologo deve giudicare il grado di variazione del colore della cellula per determinare un livello di misurazione della proteina HER-2 di 0, 1+, 2+ o 3+. Poiché questo test è relativamente soggettivo, i risultati sono spesso confermati eseguendo un test FISH.

 

L'analisi FISH è un test genetico che misura il numero di geni HER-2 presenti in una cellula. Il saggio FISH "evidenzia" i geni HER-2 all'interno della cellula facendoli apparire fluorescenti in modo che possano essere accuratamente contati. Se una paziente presenta più di due geni per cellula, è considerata HER-2 positiva. Se il test mostra una conta genica normale, i risultati del test sono considerati HER-2 negativi. Il test FISH sembra essere una tecnica alternativa in grado di superare molti dei limiti tecnici e interpretativi pertinenti ad altre tecniche, come ad esempio l'immunoistochimica.

 

Perché PathVysion può essere la scelta giusta per te

Il kit di sonde DNA PathVysion HER-2 può essere uno strumento prezioso nella lotta contro il cancro al seno e fornisce ai medici, ai patologi e alle pazienti risultati su HER-2 altamente accurati e affidabili.

 

Il test PathVysion HER-2 è uno dei primi esempi di ciò che viene riconosciuto come gestione della malattia genomica o medicina personalizzata. Questo significa che il test consente di valutare lo stato di HER-2 in una paziente, a livello del DNA, con un elevato grado di precisione e aiuta i medici a prendere le decisioni terapeutiche più appropriate in base al profilo genetico di un paziente.

 

PathVysion è approvato dalla US Food and Drug Administration (FDA) come complemento nella valutazione dei fattori prognostici nelle pazienti affette da cancro mammario allo stadio II con linfonodi positivi e per predire la sopravvivenza libera da malattia e la sopravvivenza globale nelle pazienti affette da cancro mammario allo stadio II con linfonodi positivi trattate con chemioterapia a base di adriamicina e con Herceptin®(Trastuzumab), un anticorpo monoclonale. Non è destinato ad essere utilizzato nello screening o nella diagnosi del cancro della mammella.

 

PathVysion ha dimostrato di essere un test altamente preciso e affidabili per valutare lo stato di HER-2:

 

  • la tecnica FISH è considerata il gold standard per la valutazione di HER-2.
  • Gli studi indicano che FISH fornisce una valutazione più accurata e riproducibile dello stato di HER-2 del tumore.

 

Parlare con il proprio medico

Per aiutare i medici a dare alle loro pazienti le migliori cure possibili l'American Society of Clinical Oncology/College of American Pathologists (ASCO/CAP) in partnership con esperti medici hanno sviluppato raccomandazioni per migliorare la precisione del test per HER-2 per le pazienti con carcinoma mammario invasivo. In seguito a ciò, ASCO/CAP hanno pubblicato linee guide congiunte riguardanti la pratica clinica per l'esecuzione dei test di HER-2 per il cancro della mammella.

 

Per saperne di più su queste linee guida, si prega di visitare il sito web Cancer.net per rivedere la Guida per il paziente di ASCO: Valutazione di HER-2 nel cancro al seno.

 

Domande da porre al proprio medico

  • Il seguente elenco di domande ti aiuterà ad avviare un dialogo costruttivo con il tuo medico.
  • Qual tipo di cancro al seno ho?
  • Può darmi informazioni sull'esecuzione del test per la valutazione di HER-2?
  • Sono stata sottoposta al test per valutare lo stato di HER-2?
  • Il test PathVysion FISH è giusto per me?
 
 
 
clinici

Benvenuti

I progressi ottenuti nei test per il cancro della mammella e nel trattamento della malattia hanno notevolmente migliorato i risultati per le pazienti. Conoscere lo stato di HER-2 di una donna è un elemento essenziale per comprendere come trattare il cancro al seno e poter prolungare la sopravvivenza.

 

Questa pagina web vi fornirà una panoramica delle opzioni di test attualmente disponibili per HER-2 e spiegherà perché gli studi hanno dimostrato costantemente che il test PathVysion per HER-2, che impiega la tecnologia FISH, può aiutare a superare i limiti tecnici e interpretativi di altre metodiche valutando in modo accurato e riproducibile il tumore per lo stato di HER-2 in una donna.

 

Questa sezione fornisce le informazioni necessarie:

 

Il ruolo crescente della valutazione di HER-2

Lo stato di HER-2 può essere un potente strumento, insieme con le informazioni cliniche e patologiche esistenti, per assistere nel predire la prognosi e la progressione libera da malattia. Una valutazione accurata dello stato di HER-2 può essere importante per scegliere la terapia adeguata, compresa la terapia con Herceptin®.

 

Herceptin® (trastuzumab) è ora approvata nel trattamento adiuvante del cancro della mammella HER-2 positivo allo stadio iniziale ed è approvato sia come terapia di prima linea in combinazione con la chemioterapia sia come agente singolo nella terapia di seconda e terza linea.

 

I rischi di una valutazione errata dello stato di HER-2 possono essere significativi: false valutazioni positive possono portare a decisioni mediche inappropriate, che sottopongono una paziente a terapie non necessarie. Al contrario, false valutazioni negative possono privare una paziente di una terapia potenzialmente vantaggiosa.

 

Opzioni di valutazione di HER-2

Una valutazione accurata di HER-2 può attivare la decisione terapeutica più appropriata.

 

I test per valutare lo stato di HER-2 misurano o il numero di copie del gene o la presenza di recettori per la proteina. Le due tecnologie più diffuse in tutto il mondo e approvate dalla FDA negli Stati Uniti sono l'immunoistochimica (IHC) e l'ibridazione fluorescente in situ (FISH). L'ibridazione in situ cromogenica (CISH) e l'ibridazione in situ con metodo all'argento (SISH) sono altre due tecnologie in grado di misurare il numero di copie del gene HER-2. Tutte queste tecniche sono abitualmente utilizzate su tessuto tumorale fissato in formalina e incluso in paraffina.

 

Ibridazione fluorescente in situ (FISH)

La FISH è una tecnica citogenetica che può essere utilizzata per rilevare e localizzare la presenza o l'assenza di specifiche sequenze di DNA sui cromosomi. Essa utilizza sonde fluorescenti che possono essere visualizzate con un microscopio a fluorescenza.

 

Procedura FISH

fishprocess5.jpg

 

L'analisi FISH per HER-2 è un test genetico che misura il numero di geni HER-2 presenti in una cellula. Il saggio FISH "evidenzia" i geni HER-2 all'interno della cellula facendoli apparire come segnali fluorescenti (punti) in modo che possano essere accuratamente contati. PathVysion® FISH misura anche il numero di copie del cromosoma 17 nella cellula. Poiché il gene HER-2 risiede sul cromosoma 17, questo aggiunge diverse misure di controllo al test. Dopo il conteggio dei segnali HER-2 e del cromosoma 17 in 20 nuclei, viene calcolato il rapporto tra HER-2 e il cromosoma 17. Se questo valore è 2 o maggiore, la paziente è considerata amplificata per HER-2 o positiva. Se il test mostra una conta normale del gene, la paziente è considerata HER-2 negativa. La tecnica FISH consente allo spettatore di letteralmente contare i geni, aiutandolo così a superare i limiti tecnici e interpretativi e di altre metodiche. Inoltre, poiché questo test misura il materiale genetico, che è molto stabile, la preparazione del tessuto influisce molto poco sul risultato del test.

 

her2-pathimage.gif

Le immagini sono esempi di risultati PathVysion. I risultati individuali possono variare.

 

Immunoistochimica (IHC)

La IHC è una tecnica che utilizza anticorpi specifici per colorare la proteina in tessuti su vetrini di microscopia. La colorazione immunoistochimica è ampiamente utilizzata nella diagnosi e nel trattamento di molti tipi di cancro.

 

Il test IHC per HER-2 è un test basato sulle proteine che viene utilizzato per determinare la quantità totale dei recettori di HER-2 sulla superficie della cellula. La superficie della cellula è "colorata" con un anticorpo. La IHC è interpretata dalla intensità e dalla percentuale di cellule che presentano una colorazione marrone della superficie cellulare. Questi campioni vengono interpretati su una scala numerica di 0 (negativo per l'iperespressione di HER-2), 1+ (negativo per l'iperespressione di HER-2), 2+ (positivo per l'iperespressione di HER-2) e 3+ (positivo per l'iperespressione di HER-2).

 

Alcune questioni riguardanti la precisione di questo metodo vertono su:

  • La proteina può essere danneggiata dai processi di fissaggio e conservazione del tessuto con formalina e paraffina, inducendo la variabilità dei risultati del test;
  • Per il test vengono usati diversi anticorpi, tra cui anticorpi sviluppati, che possono portare a variabilità; e 
  • l'interpretazione è relativamente soggettiva e richiede un notevole livello di abilità e competenza.

ihc-sampleimages.gif

Le immagini sono esempi di risultati IHC. I risultati individuali possono variare. 

 

Perché PathVysion può essere la scelta giusta per le vostre pazienti

 

Il kit di sonde DNA PathVysion HER-2 può essere uno strumento prezioso nella lotta contro il cancro al seno. Si tratta di un test preciso che fornisce ai medici e alle loro pazienti risultati accurati e affidabili relativamente a HER-2.

 

Il kit di sonde DNA PathVysion HER-2 è uno dei primi esempi di ciò che viene riconosciuto come gestione della malattia genomica o medicina personalizzata - il che significa che il test consente la valutazione accurata dello stato di HER-2 di una paziente, a livello del DNA, e aiuta i medici a prendere le decisioni terapeutiche più appropriate in base al profilo genetico della paziente.

 

PathVysion è approvato dalla US Food and Drug Administration (FDA) come complemento nella valutazione dei fattori prognostici nelle pazienti affette da cancro mammario allo stadio II con linfonodi positivi, per predire la sopravvivenza libera da malattia e la sopravvivenza globale nelle pazienti affette da cancro mammario allo stadio II con linfonodi positivi trattate con chemioterapia a base di adriamicina, e per assistere nella scelta della terapia base di Herceptin® (trastuzumab), un anticorpo monoclonale.

 

PathVysion è uno dei metodi preferiti per valutare lo stato di HER-2:

  • La tecnologia FISH è considerata il gold standard nella rilevazione di HER-2.
  • Gli studi indicano che PathVysion può aiutare a superare i limiti tecnici e interpretativi di altre metodiche, compresa IHC.

Sonde PathVysion per FISH marcate direttamente forniscono risultati accurati e affidabili a livello molecolare. Il test utilizza sonde fluorescenti per "colorare" i geni HER-2 nel nucleo della cellula tumorale, per vedere se il numero di copie del gene è normale o meno. Inoltre, poiché questo test misura il materiale genetico, che è molto stabile, la preparazione del tessuto influisce molto poco sul risultato del test.

 

Come il vostro laboratorio può ordinare PathVysion

La valutazione dello stato di HER-2 è ora lo standard di cura nella scelta della terapia per il cancro della mammella invasivo.

 

Alcuni laboratori continuano a utilizzare IHC per valutare lo stato HER-2.  Per garantire alla paziente che lo stato HER-2 è determinato da un metodo basato sulla tecnica FISH, chiedere esplicitamente di PathVysion sul modulo di richiesta del laboratorio.

 
 
 
 
Professionisti di laboratorio

Benvenuti

I progressi ottenuti nei test per il cancro della mammella e nel trattamento della malattia hanno notevolmente migliorato i risultati per le pazienti. Conoscere lo stato di HER-2 di una donna è un elemento essenziale per comprendere come trattare il cancro al seno e poter prolungare la sopravvivenza. 

 

labhome-pic.jpg

 

Questo sito web vi fornirà una panoramica delle opzioni di test attualmente disponibili per HER-2 e spiegherà perché gli studi hanno dimostrato costantemente che il test PathVysion per HER-2, che impiega la tecnologia FISH, può aiutare a superare i limiti tecnici e interpretativi di altre metodiche valutando in modo accurato e riproducibile il tumore per lo stato di HER-2 in una donna.

 

Questa sezione fornisce le informazioni necessarie:

Il ruolo crescente della valutazione di HER-2

Lo stato di HER-2 è un forte elemento predittivo indipendente della prognosi e della progressione libera da malattia. Una valutazione accurata dello stato di HER-2 è importante nella scelta di una terapia appropriata, compresa la terapia con Herceptin®.

 

Herceptin® (trastuzumab) è ora approvata nel trattamento adiuvante del cancro della mammella HER-2 positivo allo stadio iniziale ed è approvato sia come terapia di prima linea in combinazione con la chemioterapia sia come agente singolo nella terapia di seconda e terza linea.

 

I rischi di una valutazione errata di HER-2 sono significativi: false valutazioni positive possono portare a decisioni mediche inappropriate, che sottopongono una paziente a terapie non necessarie. Al contrario, false valutazioni negative possono privare una paziente di una terapia potenzialmente vantaggiosa.

 

Opzioni di valutazione di HER-2

Una valutazione accurata di HER-2 può attivare la decisione terapeutica più appropriata.

 

I test per valutare lo stato di HER-2 misurano o il numero di copie del gene o la presenza di recettori per la proteina. Le due tecnologie più diffuse in tutto il mondo e approvato dalla FDA negli Stati Uniti sono l'immunoistochimica (IHC) e l'ibridazione fluorescente in situ (FISH). L'ibridazione in situ cromogenica (CISH) e l'ibridazione in sito con metodo all'argento (SISH) sono altre due tecnologie in grado di misurare il numero di copie del gene HER-2. Tutte queste tecniche sono abitualmente utilizzate su tessuto tumorale fissato in formalina e incluso in paraffina.

 

Immunoistochimica (IHC)

La IHC è una tecnica che utilizza anticorpi specifici per colorare la proteina in tessuti su vetrini di microscopia. La colorazione immunoistochimica è ampiamente utilizzata nella diagnosi e nel trattamento di molti tipi di cancro.

 

Il test IHC per HER-2 è un test basato sulle proteine che viene utilizzato per determinare la quantità totale dei recettori di HER-2 sulla superficie della cellula. La superficie della cellula è "colorata" con un anticorpo. La IHC è interpretata dalla intensità e dalla percentuale di cellule che presentano una colorazione marrone della superficie cellulare. Questi campioni vengono interpretati su una scala numerica di 0 (negativo per l'iperespressione di HER-2), 1+ (negativo per l'iperespressione di HER-2), 2+ (positivo per l'iperespressione di HER-2) e 3+ (positivo per l'iperespressione di HER-2).

 

Alcune questioni riguardanti la precisione di questo metodo vertono su:

  • La proteina può essere danneggiata dai processi di fissaggio e conservazione del tessuto con formalina e paraffina, inducendo la variabilità dei risultati del test;
  • Per il test vengono usati diversi anticorpi, tra cui anticorpi sviluppati in laboratorio, che portano a variabilità; e
  • l'interpretazione è relativamente soggettiva e richiede un notevole livello di abilità e competenza.

 

ihc-sampleimages.gif

L'ibridazione fluorescente in situ (FISH)

 

La FISH è una tecnica citogenetica che può essere utilizzata per rilevare e localizzare la presenza o l'assenza di specifiche sequenze di DNA sui cromosomi. Essa utilizza sonde fluorescenti che possono essere visualizzate con un microscopio a fluorescenza.

 

Procedura FISH

fishprocess5.jpg

L'analisi FISH per HER-2 è un test genetico che misura il numero di geni HER-2 presenti in una cellula. Il saggio FISH "evidenzia" i geni HER-2 all'interno della cellula facendoli apparire come segnali fluorescenti (punti) in modo che possano essere accuratamente contati. PathVysion® FISH misura anche il numero di copie del cromosoma 17 nella cellula. Poiché il gene HER-2 risiede sul cromosoma 17, questo aggiunge diverse misure di controllo al test. Dopo il conteggio dei segnali HER-2 e del cromosoma 17 in 20 nuclei, viene calcolato il rapporto tra HER-2 e il cromosoma 17. Se questo valore è 2 o maggiore, la paziente è considerata amplificata per HER-2 o positiva. Se il test mostra una conta normale del gene, la paziente è considerata HER-2 negativa. La tecnica FISH consente allo spettatore di letteralmente contare i geni, aiutandolo così a superare i limiti tecnici e interpretativi e di altre metodiche. Inoltre, poiché questo test misura il materiale genetico, che è molto stabile, la preparazione del tessuto influisce molto poco sul risultato del test. 

 

her2-pathimage.gif

Le immagini sono esempi di risultati PathVysion. I risultati individuali possono variare.

 

Perché PathVysion?

 

Il kit di sonde DNA PathVysion HER-2 può essere uno strumento prezioso nella lotta contro il cancro al seno. Si tratta di un test preciso che fornisce ai medici e alle loro pazienti risultati altamente accurati e affidabili relativamente a HER-2.

 

Il kit di sonde DNA PathVysion HER-2 è uno dei primi esempi di ciò che viene riconosciuto come gestione della malattia genomica o medicina personalizzata. Questo significa che il test consente di valutare lo stato di HER-2 in una paziente, a livello del DNA, con un elevato grado di precisione e aiuta a guidare i medici a prendere le decisioni terapeutiche più appropriate in base al proprio genetico della paziente.

 

PathVysion è approvato dalla US Food and Drug Administration (FDA) come complemento nella valutazione dei fattori prognostici nelle pazienti affette da cancro mammario allo stadio II con linfonodi positivi, per predire la sopravvivenza libera da malattia e la sopravvivenza globale nelle pazienti affette da cancro mammario allo stadio II con linfonodi positivi trattate con chemioterapia a base di adriamicina, e per assistere nella scelta della terapia base di Herceptin® (trastuzumab), un anticorpo monoclonale.

 

PathVysion è il test migliore per valutare lo stato di HER-2:

  • la tecnica FISH è considerata il gold standard per la valutazione di HER-2.
  • Gli studi indicano che PathVysion può aiutare a superare i limiti tecnici e interpretativi di altre metodiche, compresa IHC.
  • PathVysion presenta una migliore concordanza rispetto al test IHC tra laboratori locali e centrali
  • La sonda per il centromero del cromosoma 17 agisce come un controllo interno e corregge la polisomia (identifica l'amplificazione genica rispetto alla polisomia del cromosoma 17) e il troncamento nucleare
  • Sistemi di imaging automatizzati approvati dalla FDA sono disponibili per PathVysion
  • Abbott Molecular è chiaramente il leader nella tecnologia FISH nelle vendite e negli investimenti in ricerca e sviluppo in USA

Sonde PathVysion per FISH marcate direttamente forniscono risultati definitivi a livello molecolare. Il test utilizza sonde fluorescenti per "colorare" i geni HER-2 nel nucleo della cellula tumorale, per vedere se il numero di copie del gene è normale o meno. L'interpretazione è obiettiva: i risultati sono ottenuti mediante il conteggio dei segnali fluorescenti (punti). Inoltre, poiché questo test misura il materiale genetico, che è molto stabile, la preparazione del tessuto influisce molto poco sul risultato del test.

 
 
 
 
FAQ per le pazienti

Che cosa è HER-2/neu?

HER-2/neu è anche denominato HER-2 o ERBB2. HER-2 sta per Human Epidermal Growth Factor Receptor 2 (Recettore di tipo 2 del fattore di crescita epidermico umano). Il gene HER-2 è uno delle migliaia di geni che compongono il codice genetico di ogni persona vivente ed è presente nel nucleo di tutte le cellule umane, comprese le cellule del tessuto mammario. Il gene HER-2 fornisce il modello per la fabbricazione della proteina HER-2. Questa proteina, che è adesa alla membrana cellulare, regola la crescita e la funzione delle cellule normali.

 

Quanto è frequente il cancro della mammella HER-2-positivo?

Quantità anormalmente elevate del gene HER-2 sono state associate ad una crescita rapida di cellule tumorali, alla resistenza alla terapia e a periodi liberi dalla malattia più brevi e alla sopravvivenza globale. Circa il 20-25%, o 1 caso su 4, di cancro della mammella hanno una quantità anormalmente elevata del gene HER-2, e sono considerati HER-2 positivi.

 

Ho bisogno di sapere il mio stato HER-2?

Il tuo stato HER-2 può essere un fattore importante quando tu e il tuo medico decidete le migliori azioni terapeutiche. La NCCN (National Comprehensive Cancer Network) e l'ASCO (American Society of Clinical Oncologists) consigliano di eseguire la valutazione di HER-2 per tutti i cancri invasivi della mammella.

 

Anche se tale valutazione viene raccomandata alla diagnosi iniziale, lo stato HER-2 può essere comunque determinato in qualsiasi momento dopo la diagnosi iniziale. All'interno della comunità medica si dibatte sul fatto se lo stato HER-2 debba essere valutato ad ogni ricorrenza o recidiva di cancro della mammella invasivo.

 

Come la conoscenza del mio stato HER-2 influirà sulle decisioni terapeutiche?

La determinazione dello stato HER-2 è diventato uno strumento importante per la valutazione e la gestione di routine dei pazienti con cancro della mammella. È stato dimostrato che quantità anormalmente elevate del gene HER-2 determinano un comportamento tumorale più aggressivo. Pazienti HER-2 positivi possono reagire in modo diverso alla chemioterapia. Gli studi hanno mostrato che i tumori HER-2 positivi ottengono un maggiore beneficio dall'aggiunta di antracicline e da una somministrazione di antracicline a dose più elevate rispetto ai tumori HER-2 negativi.

 

I tumori in cui HER-2 è amplificato possono trarre vantaggio dalle terapie con anticorpi monoclonali mirate, come Herceptin®(www.herceptin.com). 

 

Come sarà identificato il mio stato HER-2?

Le due tecnologie più utilizzate sono l'immunoistochimica (IHC) e l'ibridazione fluorescente in situ (Fluorescence in Situ Hybridization, FISH). Il test PathVysion impiega la tecnologia FISH per determinare lo stato di HER-2.

 

Il tipo di test HER-2 fa la differenza?

Sì. Un'accurata valutazione di HER-2 guida i medici a prendere le decisioni terapeutiche più appropriate, basate sul profilo genetico del paziente.

 

Il test IHC è un test basato sulle proteine che viene utilizzato per determinare la quantità totale dei recettori HER-2 sulla superficie della cellula. Per fare questo, la superficie della cellula è "colorata" con un anticorpo. La proteina di superficie misurata mediante IHC può essere danneggiata durante la fase di preparazione del campione di tessuto e questo può causare variabilità nei risultati. Un patologo deve giudicare il grado di variazione del colore della cellula per determinare un livello di misurazione della proteina HER-2 di 0, 1+, 2+ o 3+. Poiché questo test è relativamente soggettivo, i risultati sono spesso confermati eseguendo un test FISH.

 

PathVysion, il test FISH per HER-2, può aiutare a superare molte delle limitazioni tecniche e interpretative di altre tecniche quali l'immunoistochimica. Il test PathVysion® offre risultati altamente accurati e affidabili a livello molecolare. PathVysion "evidenzia" i geni HER-2 all'interno della cellula, facendoli apparire fluorescenti in modo che possano essere accuratamente contati. Se una paziente ha un numero abnorme di geni HER-2, è considerata HER-2 positiva. Se il test mostra una conta genica normale, i risultati del test sono considerati HER-2 negativi. PathVysion permette al medico o al patologo di contare letteralmente i geni, il che può aiutare a superare limitazioni tecniche e interpretative aiutando ad identificare positivamente le donne candidate alle terapie HER-2- mirate.

 

Cosa succede se sono già stata sottoposta a biopsia, ma non so se sono stata sottoposta a screening per HER-2?

I tuoi risultati HER-2 possono essere ottenuti dalla biopsia tissutale, in qualsiasi momento, utilizzando il test PathVysion. Poiché il test misura il gene HER-2 a livello molecolare di DNA stabile, i risultati possono essere ottenuti da campioni di tessuto conservati. Rivolgiti al tuo medico per ulteriori informazioni. Conoscere lo stato di HER-2 potrebbe essere importante per le decisioni terapeutiche.

 

Quali sono le limitazioni associate a PathVysion I di cui devo essere a conoscenza?

  1. Il Kit PathVysion è stato ottimizzato solo per identificare e quantificare il cromosoma 17 e il gene HER-2/neu in nuclei interfasici ottenuti da campioni di tessuto mammario umano fissati in formalina e inclusi in paraffina. Altri tipi di campioni o fissativi non devono essere utilizzati.
  2. La prestazione del Kit PathVysion è stata convalidata utilizzando solo le procedure previste in questo foglietto illustrativo. Modifiche a queste procedure possono alterare le prestazioni del test.
  3. Le caratteristiche delle prestazioni del Kit PathVysion sono state stabilite solo per pazienti con linfonodi positivi che ricevono gli appositi regimi terapeutici CAF e per pazienti con cancro della mammella metastatico prese in considerazione per la terapia con HERCEPTIN. Prestazioni con altri regimi terapeutici non sono state stabilite.
  4. L'interpretazione clinica dei risultati di qualunque test deve essere valutata nel contesto della storia clinica della paziente e dei risultati diagnostici di altre analisi di laboratorio.
  5. I risultati dell'esame FISH possono non essere utili se la qualità del campione e/o la preparazione dei vetrini del campione è inadeguata.
  6. I tecnici che eseguono il conteggio del numero dei segnali durante l'esame FISH devono essere in grado di distinguere visivamente tra i segnali arancioni e quelli verdi.

Quali sono le avvertenze associate a PathVysion I di cui devo essere a conoscenza?

  1. Per uso diagnostico in vitro.
  2. Il Kit PathVysion è destinato ad essere utilizzato solo su tessuto tumorale del seno fissato in formalina e incluso in paraffina; non è destinato ad essere usato su tessuto fresco o su tessuto tumorale diverso da quello della mammella.
  3. Tutti i campioni biologici dovrebbero essere trattati come se fossero in grado di trasmettere agenti infettivi. I vetrini di controllo ProbeChek sono fabbricati a partire da linee cellulari umane che sono state fissate in formalina al 10%. Poiché spesso è impossibile sapere quale potrebbe essere contagioso, tutti i campioni umani e i vetrini di controllo dovrebbero essere trattati con precauzioni generali. Le linee guida per la gestione dei campioni sono disponibili presso i Centers for Disease Control and Prevention statunitensi.16
  4. Si deve evitare di esporre i campioni ad acidi, basi forti o calore estremo. Si sa che tali condizioni danneggiano il DNA e possono determinare l'insuccesso del test FISH.
  5. Il mancato rispetto di tutte le procedure per la denaturazione, l'ibridazione e l'individuazione dei vetrini può causare risultati inaccettabili o errato.
  6. Per identificare le aree di destinazione, la colorazione EE deve essere condotta su ogni decimo vetrino dello stesso blocco di tessuto.
  7. Le condizioni di ibridazione possono essere influenzate negativamente dall'uso di reagenti diversi da quelli forniti da Abbott Molecular Inc.
  8. Il corretto stoccaggio dei componenti del kit è essenziale per garantire la durata di conservazione indicata sull'etichetta. I risultati del test possono essere influenzati negativamente da componenti del kit conservate in altre condizioni.
  9. Se conservato a basse temperature, 20X SSC può cristallizzare. Se i cristalli non possono essere nuovamente disciolti a temperatura ambiente, la soluzione deve essere scartata.
  10. Se qualunque altro reagente precipita o diventa torbido, deve essere scartato e devono essere preparate soluzioni fresche.
  11. Il colorante di contrasto DAPI contiene DAPI (4,6-diamidino-2-fenilindolo) e 1,4-fenilendiammina.

    •  Il DAPI è un possibile mutageno sulla base di effetti genotossici positivi. Evitare l'inalazione, l'ingestione o il contatto con la pelle.

    •  Il DAPI è un possibile mutageno sulla base di effetti genotossici positivi. Evitare l'inalazione, l'ingestione o il contatto con la pelle.
  12. L'esposizione alla luce fa sì che i fluorofori vadano rapidamente incontro a fotosbiancamento. Per limitare questa degradazione, manipolare tutte le soluzioni contenenti fluorofori in luce ridotta. Ciò include tutte le fasi coinvolte nella manipolazione del vetrino ibridato. Effettuare tutte le operazioni che non richiedono la luce per la manipolazione (periodi di incubazione, lavaggi, ecc.) al buio.
  13. La miscela delle sonde a DNA LSI HER-2/neu e CEP 17 contiene formammide, un teratogeno. Evitare il contatto con la pelle e le membrane mucose.
  14. Per misurare le temperature di soluzioni, bagni ad acqua e incubatori, sono necessari termometri calibrati.
  15. Verificare sempre la temperatura della soluzione di pretrattamento, della soluzione di denaturazione e dei tamponi di lavaggio prima di ogni uso misurando la temperatura della soluzione nella vaschetta Coplin con un termometro calibrato.
  16. Tutti i materiali pericolosi devono essere smaltiti secondo le linee guida istituzionali per lo smaltimento di materiale pericoloso. Di seguito sono riportate le informazioni relative al rischio e alla sicurezza della Comunità europea (CE). Limitato a utenti professionali.
 
 
 
 
faq per medici e professionisti di laboratorio

Che cosa è HER-2/neu? 

HER-2/neu, noto anche come ERBB2,è un gene che svolge un ruolo chiave nella regolazione della crescita cellulare. Negli esseri umani il gene HER-2 è amplificato nel cancro della mammella, nel cancro dell'ovaio e in altri tipi di cancro, e svolge un ruolo importante nella progressione di molti tumori. Questa amplificazione è caratterizzata da un aumento della trascrizione di mRNA e la successiva iperespressione del prodotto genico. Circa il 20-25% dei tumori al seno hanno amplificazione del gene HER-2. Il rilevamento dell'amplificazione di HER-2 è importante nella diagnosi, nella prognosi, nella selezione di una terapia appropriata e nella previsione dell'outcome terapeutico in alcuni tipi di cancro.

 

Quanto è importante l'amplificazione di HER-2 nel trattamento del cancro della mammella? 

L'amplificazione di HER-2 e la successiva iperespressione del prodotto genico sono emersi come marcatore prognostico e terapeutico chiave nel cancro al seno. Si è osservato che l'amplificazione di questo gene è associata ad una proliferazione rapida, ad una sopravvivenza libera da malattia più breve e ad una sopravvivenza complessiva più sfavorevole nel carcinoma duttale sia con linfonodi positivi che con linfonodi negativi. Con l'avvento delle terapie mirate con anticorpi monoclonali come ad esempio Herceptin® ® (Trastuzumab), l'accurata valutazione di HER-2 è una componente critica per determinare la terapia appropriata. Sia il National Comprehensive Cancer Network (NCCN®) che l'American Society of Clinical Oncology (ASCO®) consigliano di valutare HER-2 per tutti i cancri della mammella invasivi. 

 

Qual è il collegamento tra lo stato di HER-2 e la selezione della terapia basata sull'adriamicina?

È stata dimostrata una interazione tra l'amplificazione di HER-2 e la risposta alle terapie basate sull'adriamicina. In particolare, l'amplificazione di HER-2 è associata ad un miglioramento della risposta alle chemioterapie intensificate basate sull'adriamicina. Studi clinici dimostrano che le pazienti con amplificazione di HER-2 possono trarre vantaggio dalla terapia con adriamicina a dosaggio intensivo sulla base della sopravvivenza libera da malattia e della sopravvivenza complessiva. Le donne senza amplificazione di HER-2 non hanno tratto vantaggio dall'intensificazione del dosaggio dell'adriamicina.

 

Qual è il collegamento tra lo stato di HER-2 e la selezione della terapia con Herceptin®? 

Il foglietto illustrativo di Herceptin afferma che la rilevazione dello stato di HER-2 è necessario per selezionare le pazienti appropriate per la terapia con Herceptin. In uno studio a braccio singolo su Herceptin come singolo agente non si è avuta nessuna recidiva del cancro della mammella metastatico, il tasso globale di risposta in 173 pazienti con tumore positivo al FISH è stato del 19%, mentre nessuna risposta obiettiva è stata osservata nelle pazienti con tumori FISH( -). Tutti i campioni delle pazienti avevano precedentemente dimostrato una iperespressione di HER-2 a livello 2+ o 3+ tramite IHC. Per ulteriori informazioni sulla valutazione di HER-2 e Herceptin, visitare il sito www.herceptin.com.

 

Perché una valutazione accuratadello stato HER-2 è essenziale?

Lo stato di HER-2 è un forte elemento predittivo indipendente della prognosi e della progressione libera da malattia. Una valutazione accurata dello stato di HER-2 è importante nella scelta di una terapia appropriata, compresa la terapia con Herceptin.

 

I rischi di una valutazione errata di HER-2 sono significativi: false valutazioni positive possono portare a decisioni mediche inappropriate, che sottopongono una paziente a terapie non necessarie. Al contrario, false valutazioni negative possono privare una paziente di una terapia potenzialmente vantaggiosa. 

 

Un soggetto dovrebbe essere sottoposto a valutazione di HER-2 a livello di DNA o a livello di prodotto genico (proteina)?

Copie extra del gene HER-2 conducono una quantità di proteina in eccesso sulla superficie della cellula. La valutazione di HER-2 ad un livello molecolare diretto tramite FISH ha dimostrato di essere più precisa dei test IHC basati su anticorpi. Risposte nelle pazienti IHC 2+ e 3+ affette da cancro al seno, trattate con Herceptin come agente singolo, sono state osservate esclusivamente nelle pazienti FISH positive.

 

Quali sono i più precisi metodi disponibili per la valutazione dello stato di HER-2?

I test per valutare lo stato di HER-2 misurano o il numero di copie del gene o la presenza di recettori per la proteina. Le due tecnologie più diffuse e le uniche approvate dalla FDA negli Stati Uniti sono l'immunoistochimica (IHC) e libridazione fluorescente in situ (FISH). L'ibridazione in situ cromogenica (CISH) e l'ibridazione in sito con metodo all'argento (SISH) sono altre due tecnologie in grado di misurare il numero di copie del gene HER-2. Tutte queste tecniche sono abitualmente utilizzate su tessuto mammario fissato in formalina e incluso in paraffina.

 

Anche se la IHC è una tecnica largamente usata, sono state sollevate questioni in ordine a quale tecnica, FISH o IHC, produca il rilevamento più affidabile ed accurato dello stato di HER-2. Dal punto di vista della patologia clinica, IHC possiede intrinsecamente diversi difetti importanti che possono interferire con la valutazione accurata dello stato di HER-2. La fissazione in formalina dei tessuti è importante nello stabilizzare la morfologia cellulare e introduce variabili per la determinazione di IHC che non ricadono nel potere di controllo del laboratorio. In particolare, la fissazione in formalina può causare la distruzione dell'epitopo HER-2, che può portare a risultati IHC falso negativi. Per ridurre al minimo questo inconveniente, sono ora state impiegate tecniche di recupero dell'antigene. Tuttavia, queste tecniche di recupero dell'antigene causano un significativo numero di risultati IHC falso positivi.

 

La tecnologia FISH diretta si concentra sul DNA stabile a livello molecolare all'interno dei campioni fissati in formalina e inclusi in paraffina superando così le classificazioni sbagliate associate ad IHC. La FISH diretta è un metodo molto sensibile che produce risultati altamente precisi, affidabili e riproducibili semplicemente contando il numero di segnali fluorescenti. Da questi risultati inequivocabili, il patologo può eseguire accurate valutazioni di HER-2, portando infine oncologi e pazienti a scegliere la terapia più efficace.

 

Che cos'è il kit di sonde DNA PathVysion HER-2?

Il kit di sonde DNA PathVysion HER-2 utilizza sonde DNA della ibridazione fluorescente in situ, una tecnologia brevettata e marcata direttamente, per produrre risultati definitivi a livello molecolare. FISH è una tecnica genetica molecolare che impiega una sonda di DNA fluorescente che produce un segnale microscopico luminoso quando si attacca selettivamente al DNA complementare specifico per il gene o il cromosoma. Il kit di sonde DNA PathVysion HER-2 contiene due sonde. Una sonda è diretta al gene HER-2 e la seconda sonda si attacca al centromero del cromosoma 17. I segnali vengono visualizzati come punti fluorescenti arancioni per il gene HER-2, e verdi per il cromosoma 17. Questo consente di calcolare un rapporto tra i segnali di HER-2 e quelli del cromosoma 17 correggendo l'aneuploidia del cromosoma 17, che non può rappresentare uno stato amplificato di HER-2. Attraverso questa tecnologia FISH marcata direttamente, il test PathVysion HER-2 fornisce un mezzo accurato, affidabile e riproducibile per valutare lo stato HER-2 nel tumore della mammella.

 

Che cos'è la tecnica FISH marcata direttamente? 

La tecnica FISH è diventata una tecnologia corrente, utilizzata di routine, nei laboratori diagnostici. Sono disponibili in commercio due tipi di tecnologia FISH- - diretta e indiretta.

 

La FISH diretta utilizza sonde che sono state pre-marcate con un fluoroforo specifico, consentendo ad un segnale fluorescente di legarsi al bersaglio in una singola fase di ibridazione. Questo metodo è più avanzato e ha un minor numero di fasi, è più facile da leggere e dà il risultato in tempi più rapidi. Con PathVysion, la valutazione di HER2 è realizzata con una sonda di DNA sonda a sequenza specifica per il gene HER-2 ed una seconda sonda separata di DNA marcata con un fluoroforo differente per le sequenze ripetitive al centromero del cromosoma 17 (il gene HER-2 risiede sul cromosoma 17). La FISH diretta è una specialità di Abbott Molecular.

 

La FISH indiretta comporta sonde premarcate con un aptene, più comunemente digossigenina. Dopo ibridazione, gli anticorpi marcati con il fluorocromo per l'aptene sono utilizzati per il rilevamento di una sonda. Ad esempio, l'anti-digossigenina, fornisce un saggio di tipo "sandwich". La FISH indiretta richiede anche ulteriori reagenti di bloccaggio, passaggi di amplificazione ed è stato riferito avere un grado maggiore di problemi di fluorescenza. La necessità di ulteriore trattamento post-ibridazione può causare interruzioni nel flusso di lavoro all'interno di un laboratorio clinico già molto impegnato; pertanto, la FISH diretta rappresenta una tecnologia superiore e offre molti vantaggi.

 

Perché il kit di sonde DNA PathVysion HER-2 comprende una sonda per il cromosoma 17?

Il gene HER-2 è situato sul cromosoma 17. Il cut-off tra normale e anormale è impostato dalla biologia; più di una copia del gene HER-2 sul cromosoma 17 è segno di anomalia. La determinazione del rapporto tra il numero di copie del gene HER-2 e numero di copie del cromosoma 17 è utile per distinguere l'aneusomia del cromosoma 17 dalla vera amplificazione de gene HER-2. In caso di aneusomia, un numero superiore alle normali due copie del cromosoma 17 è presente nella cellula e, di conseguenza, un numero superiore alle normali due copie del gene HER-2 è presente. Questo risultato non rappresenta amplificazione di HER-2. Pertanto un rapporto tra HER-2 e il cromosoma 17 è utilizzato nel cut-off del saggio PathVysion.

 

La sonda controllo del cromosoma 17 serve anche come un controllo metodologico interno per l'ibridazione e controlla il "troncamento nucleare". Quando si tratta di tessuto di tumore solido, può verificarsi il troncamento nucleare. La maggior parte dei nuclei è spesso circa 10 micron, e la sezione che viene testata è spessa 4-6 micron. La sonda del cromosoma 17 viene utilizzata per valutare il troncamento e assicurare che siano valutati i nuclei opportuni quando si testa l'amplificazione di HER-2.

 

Quali studi clinici sono stati condotti sul saggio PathVysion HER-2?

Trial clinici fondamentali hanno dimostrato che l'amplificazione di HER-2 come determinata dalla sonda DNA PathVysion HER-2 potrebbe essere utilizzata per identificare quelle pazienti con una prognosi sfavorevole e con maggiori probabilità di beneficiare dell'intensificazione del dosaggio delle terapie basate sull'adriamicina. Il saggio PathVysion HER-2 ha rilevato in modo affidabile l'amplificazione di HER-2, dimostrando una significativa interazione tra CAF (ciclofosfamide, doxorubicina, 5-fluorouracile) e HER-2 amplificato.

 

I dati del foglietto illustrativo di Herceptin, ricavati da un'analisi retrospettiva di 660 pazienti arruolate negli studi clinici sull'Herceptin (tutte con un punteggio 2+ o 3+ al test IHC dello studio clinico) dimostrano che i benefici clinici di Herceptin erano maggiori nelle pazienti affette da tumore testato FISH(+) rispetto a quelle che erano FISH( - ). Nello studio a braccio singolo su Herceptin come singolo agente, il tasso globale di risposta nelle pazienti affette da tumore testato come FISH(+) era del 20%, mentre non vi sono state risposte in coloro in cui il tumore era stato testato come FISH( - ).

 

Perché può essere utile richiedere specificamente l PathVysion HER-2 DNA marca direttamente FISH al momento di valutare lo stato HER-2?

La valutazione dello stato di HER-2 è ora considerato lo standard di cura nella scelta della terapia per il cancro della mammella invasivo, e alcuni laboratori continuano a utilizzare IHC per valutare lo stato di HER-2. PathVysion è il solo metodo di valutazione di HER-2 approvato dalla FDA come complemento nella valutazione dei fattori prognostici nelle pazienti affette da cancro mammario allo stadio II con linfonodi positivi, per predire la sopravvivenza libera da malattia e la sopravvivenza globale nelle pazienti affette da cancro mammario allo stadio II con linfonodi positivi trattate con chemioterapia a base di adriamicina, e per assistere nella scelta della terapia a base di Herceptin (trastuzumab) un anticorpo monoclonale.

 

Può il saggio PathVysion HER-2 essere eseguito nel laboratorio medio?

Sì. La maggior parte dei laboratori di riferimento, dei centri oncologici e molti ospedali locali ora eseguono il saggio PathVysion HER-2 come metodo principale per valutare lo stato di HER-2. Il protocollo per il saggio PathVysion HER-2 può essere eseguito facilmente in qualsiasi laboratorio che attualmente esegue il test IHC.

 

Come faccio a spiegare i vantaggi del saggio PathVysion HER-2 ai miei pazienti?

Risultati del saggio PathVysion HER-2 possono essere spiegati alle pazienti facendo capire loro in che modo influenzano direttamente la terapia sono più suscettibili di ricevere. Quando una paziente affetta da cancro mammario conosce il suo stato HER-2, le scelte terapeutiche appropriate diventano chiare.

 

Quali pazienti devono essere sottoposte al saggio PathVysion HER-2?

Il test per HER-2 gioca un ruolo chiave nella gestione del carcinoma mammario invasivo. Le linee guida ASCO e NCCN raccomandano di testare HER-2 per tutte le pazienti con carcinoma mammario invasivo.  Le linee guida NCCN indicano che le pazienti devono essere testate o mediante IHC o FISH, ma che tutti i risultai IHC 2+ devono essere confermati mediante FISH.

 

Dove posso ottenere maggiori informazioni sul saggio PathVysion HER-2?

Ulteriori informazioni sono attualmente disponibili su PathVysion HER-2 di Abbott Molecular, Inc., comprese informazioni tecniche, dati di studi clinici (foglietto illustrativo), un depliant Q&A del paziente, un depliant di laboratorio. Per ulteriori informazioni si prega di contattare Abbott Molecular oggi al numero 1-800-553-7042.

 
 
 
 
Link

 

Ulteriori risorse sul cancro della mammella e la paziente:

 

American Society of Clinical Oncology

L'American Society of Clinical Oncology (ASCO) è un'organizzazione senza scopo di lucro, con gli obiettivi generali di migliorare la cura e la prevenzione dei tumori maligni e garantire che tutti i pazienti con il cancro ricevano una cura della qualità più elevata.

 

BreastCancer.org

Breastcancer.org è un'organizzazione senza scopo di lucro dedicata a fornire le informazioni più affidabili, complete e aggiornate sul cancro al seno. La sua missione è quella di aiutare le donne e i loro cari a capire le complesse informazioni mediche e personali sul cancro della mammella, in modo che possano prendere le decisioni migliori per la loro vita.

 

Breast Treatment Task Force

Il Breast Treatment Task Force è un programma innovativo che fornisce gratuitamente interventi chirurgici e trattamenti per i pazienti senza accesso all'assicurazione sanitaria.

 

Cancer Care

CancerCare è un'organizzazione nazionale senza scopo di lucro la cui missione è quella di fornire gratuitamente servizi di supporto professionale a chiunque sia colpito dal cancro: i malati di cancro, le persone che prestano le cure, i figli, i familiari e coloro che hanno perso un loro caro. I programmi CancerCare - che comprendono consulenza, istruzione, assistenza economica e aiuto pratico - sono forniti da assistenti sociali addestrati in oncologia e sono completamente gratuiti.

 

College of American Pathologists

Il College of American Pathologists, la principale organizzazione di patologi certificati, serve i pazienti, i patologi e il pubblico promuovendo e sostenendo l'eccellenza nella pratica della patologia e della medicina di laboratorio.

 

Dr. Susan Love Research Foundation

La Mission della Dr. Susan Love Research Foundation è quella di sconfiggere il cancro della mammella e migliorare la qualità della salute delle donne attraverso la ricerca innovativa, l'istruzione e il sostegno.

 

Living Beyond Breast Cancer

Living Beyond Breast Cancer si dedica ad assistere le pazienti con cancro della mammella, sia quelle con diagnosi recente, sia quelle in trattamento, sia quelle che hanno recentemente completato il trattamento, quelle che hanno superato la malattia o coloro che vivono con la malattia in stadio avanzato (metastatica).

 

National Breast Cancer Coalition

La National Breast Cancer Coalition è il più grande gruppo di sostegno per il tumore al seno statunitense con centinaia di organizzazioni membri e decine di migliaia di membri individuali. 

 

Un'organizzazione affiliata alla NBCC, il National Breast Cancer Coalition Fund, forma i membri e li mette in grado di essere efficaci in ogni aspetto della lotta per porre fine a questa malattia. Conferisce alle donne gli strumenti per prendere le proprie decisioni con cognizione di causa e lavorare accanto ai poteri decisionali in ambito legislativo, scientifico e clinico.

 

National Coalition for Cancer Survivorship

La National Coalition for Cancer Survivorship è la più vecchia organizzazione statunitense di sostegno al cancro diretta da ex malati e una voce autentica, che gode di profondo rispetto a livello federale; si batte per offrire cure di qualità per il cancro per tutti gli Americani e dare voce ai malati ed ex malati oncologici.

 

National Comprehensive Cancer Network

Il National Comprehensive Cancer Network (NCCN), una coalizione scopo di lucro composta da 21 centri oncologici leader a livello mondiale, si dedica a migliorare la qualità e l'efficacia della cura fornita ai pazienti oncologici. L'obiettivo primario di tutte le iniziative del NCCN è quello di migliorare la qualità, l'efficacia e l'efficienza della pratica oncologica così che i pazienti possano avere una vita migliore.

 

Oncology Nursing Society

L'Oncology Nursing Society (ONS) è un'organizzazione professionale di oltre 33.000 infermieri diplomati e altri operatori sanitari impegnata ad offrire servizi di eccellenza nella cura del paziente, nell'istruzione, nella ricerca e nella somministrazione dell'assistenza infermieristica in oncologia.

 

The Breast Cancer Research Foundation

Breast Cancer Research Foundation è una organizzazione senza scopo di lucro la cui missione è quella di realizzare la prevenzione e raggiungere una cura per il cancro al seno fornendo finanziamenti essenziali per una ricerca clinica e genetica innovative presso importanti centri medici in tutto il mondo; si pone inoltre lo scopo di sensibilizzare le donne su come mantenere in buona salute il seno.

 

Vital Options International

Vital Options® International TeleSupport® Cancer Network è un'organizzazione senza scopo di lucro di comunicazione e sostegno morale e psicologico, la cui missione è di facilitare un dialogo globale sul cancro utilizzando la tecnologia delle comunicazioni per raggiungere ogni persona toccata dal problema del cancro.

 

Wellness Community

Wellness Community è un'organizzazione internazionale senza scopo di lucro dedicata a fornire istruzione e risorse alle persone affette da cancro, per aiutarle ad apprendere le abilità vitali che consentono loro di riassumere il controllo, ridurre l'isolamento e avere fiducia nel domani indipendentemente dalla fase della malattia in cui si trovano.

 

Young Survival Coalition

Young Survival Coalition (YSC) è un'associazione internazionale senza scopo di lucro di sopravvissute al tumore al seno e di sostenitori impegnati ad assistere giovani donne colpite dal cancro al seno nei bisogni che sono tipici della malattia. Attraverso l'azione, il sostegno e la sensibilizzazione, la YSC cerca di informare le varie comunità (medica, scientifica, delle pazienti e giuridica) per convincerle ad affrontare il cancro al seno nelle donne con meno di 40 anni.

 
 
 
 
GLOSSARIO

 

Chemioterapia adiuvante

Farmaci antitumorali utilizzati in combinazione con la chirurgia e/o la radioterapia come trattamento iniziale prima che vi sia una diffusione rilevabile del cancro, per impedire o ritardare la ricorrenza.

 

Centromero

Regione ristretta, di solito vicino al centro di un cromosoma, (in corrispondenza del punto di giunzione dei bracci del cromosoma) costituita da sequenze di DNA altamente ripetute.

 

Cromosoma

Struttura di una cellula in cui si trovano i geni, costituito da un filamento molto compatto di DNA.

 

Anomalie cromosomiche

Possono essere strutturali o numeriche. Le anomalie strutturali comprendono traslocazioni, delezioni o inserzioni, duplicazioni e amplificazioni. Le anomalie numeriche sono un guadagno o una perdita di cromosomi.

 

DNA

Acronimo per acido desossiribonucleico. Il DNA contiene tutte le informazioni necessarie per lo sviluppo e la funzionalità di un organismo. Le quattro basi chimiche del DNA sono adenina, timina, citosina e guanina.

 

Sonda di DNA

Segmento di sintesi del DNA specificamente progettato per essere complementare ad una sequenza bersaglio di cromosomi, geni o sequenze geniche. Per la metodica FISH, il pezzo di sintesi di DNA è accoppiato ad un indicatore fluorescente, o tag, in modo che i cromosomi o geni a cui si lega (o si ibrida) possano essere direttamente visualizzati utilizzando un microscopio a fluorescenza.

 

Ibridazione fluorescente in situ (Fluorescence In Situ Hybridization, FISH)

Tecnica che utilizza una sonda di DNA fluorescente per rilevare un cromosoma o un gene particolare.

 

Fluorescenza

Nella tecnologia FISH i segnali fluorescenti vengono visualizzati utilizzando un microscopio a fluorescenza. La fluorescenza è una luminescenza causata dall'assorbimento di radiazione ad una lunghezza d'onda, a cui fa seguito, quasi immediatamente, una nuova emissione, di solito ad una diversa lunghezza d'onda, e che cessa quasi subito quando la radiazione incidente si arresta.

 

Gene

Segmento di acido nucleico che contiene le informazioni necessarie per produrre un prodotto funzionale, di solito una proteina. I geni sono le unità fondamentali dell'eredità biologica. Essi interagiscono tra di loro per influenzare lo sviluppo fisico e il comportamento.

 

Amplificazione genica

Aumento del normale numero di copie di un gene.

 

Ibridazione (ad es. ibridazione di DNA)

Processo di unione di due filamenti complementari di DNA. 

In situ Nella posizione naturale od originale

 

Metastatico

Il cancro della mammella metastatico si riferisce al cancro che dalla mammella si è diffuso a siti distanti.

 

Acido nucleico

L'acido nucleico è una molecola complessa, ad alto peso molecolare, costituita da catene nucleotidiche che trasmettono le informazioni genetiche. I più comuni acidi nucleici sono l'acido desossiribonucleico (DNA) e l'acido ribonucleico (RNA). Gli acidi nucleici sono presenti in tutte le cellule viventi e nei virus.

 
 
 
 

You are about to exit the Abbott family of websites for a 3rd party website

Links which take you out of Abbott worldwide websites are not under the control of Abbott, and Abbott is not responsible for the contents of any such site or any further links from such site. Abbott is providing these links to you only as a convenience, and the inclusion of any link does not imply endorsement of the linked site by Abbott. The website that you have requested also may not be optimised for your screen size.

Do you wish to continue and exit this website?

Yes No

You are about to enter an Abbott country or region specific website.

Please be aware that the website you have requested is intended for the residents of a particular country or countries, as noted on that site. As a result, the site may contain information on pharmaceuticals, medical devices and other products or uses of those products that are not approved in other countries or regions.

Do you wish to continue and enter this website?

Yes No

You are about to enter an Abbott country or region specific website.

Please be aware that the website you have requested is intended for the residents of a particular country or countries, as noted on that site. As a result, the site may contain information on pharmaceuticals, medical devices and other products or uses of those products that are not approved in other countries or regions.

Do you wish to continue and enter this website?

Yes No